skip to Main Content
BartaMax Logo

Libera l'imprenditore che c'è in te e crea la tua Libertà Finanziaria sul web!

 

Il mio nome è Max ed ho fondato bartamax.com quando mi sono reso conto che molti non dicono la verità sul web, non dicono davvero come si guadagna con e su internet:

dicono solo quello che le persone vogliono sentirsi dire.

Apri un blog, crei il tuo sito e-Commerce, lo automatizzi e giri il mondo in barca a vela mentre il tuo sito web continua a vendere sempre di più.

Per coloro che soffrono il mal di mare o la barca gli va stretta, possono rimanere in spiaggia guardando con un occhio il mare con l'altro il telefono che ogni minuto ci dice che abbiamo venduto qualcosa.

Sai cosa, voglio provarci anche io, del resto è tutto così facile, se ci riescono quei nerd insignificanti americani, io che discendo da Leonardo da Vinci in pochi mesi faccio i fantastiliardi!

Questo pensano molti leggendo i mirabolanti guadagni di alcuni personaggi del panorama www in Italia.

Le cose non stanno così!

Guadagnare soldi sul web per chi non è pratico di questo mondo, è più difficile che nel mondo reale, l'unica grande differenza è l'investimento monetario con cui iniziare:

enorme fuori, molto piccolo almeno all'inizio sul web.

Meglio una verità scomoda che una dolce bugia, quando si tratta di migliorare la nostra vita.

Niente paura, se molti hanno sprecato enormi quantità di tempo denaro ed energia è perché non sapevano la strada, si illudevano che dato il web è così enorme basta poco per fare i soldi.

Infatti hanno ragione, basta poco per farli, però bisogna azzeccare il giusto poco, altrimenti ci rimetterai sempre e comunque.

 

Su bartamax ci sono e vi saranno sempre di più consigli operativi:

  • Dove si guadagna di più?
  • Come si aumentano i clienti?
  • Come si stabilisce che sono vanity metrics o le chiavi segrete del nostro progetto?
  • Come si combattono i nostri limiti interni che frenano il nostro percorso?
  • Perché non trovi lavoro e come trovarlo.
  • Cosa conta davvero, guadagnare o risparmiare?
  • Come attirare il giusto tipo di visitatori?
  • Quali clienti sono i migliori?
  • Come riconoscere chi si fa perdere solo tempo e chi sta per comprare.

Queste ed altre domande trovano risposta su BartaMax, in modo pratico ed utile, non solo grandi castelli di carta campati in aria.

Alcuni Post sono e saranno più leggeri, ma il succo è in quelli pesanti:

metodi, tecniche, strategie e trucchi per svoltare, per essere di più di quello che eravamo e che avevamo ieri.

 

 

Successo Personale

caratteristiche positive uomo
Girl 1064659 1920

Come prendere il controllo della tua Reputazione Online e trovare lavoro.

Proteggere la tua reputazione online non è più un’opzione, difendere il proprio nomecognome è obbligatorio per trovare lavoro nel 2018!

La tua reputazione sei tu, quello che gli altri dicono di te quando esci dalla stanza.

Parleranno bene o forse male di te quando non li puoi sentire?

Proteggere o addirittura migliorare la nostra reputazione nel mondo reale è cosa lunga e sempre sul filo del rasoio, non sai mai come, dove e da chi ti arriva il colpo.

La tua riprova sociale, l’opinione che hanno di te, peggiora notevolmente e potresti non sapere mai chi o cosa è stato il fattore scatenante il minor grado di reputazione che ti ritrovi.

Online, sul web è in un certo senso simile, anche se vi sono punti forti e deboli leggermente differenti.

Il primo grande vantaggio che hai è il sapere da dove e da chi arriva il tuo problema, puoi scoprire con qualche ricerca leggermente più approfondita  da dove si è originato il tutto.

Purtroppo ad ogni punto a nostro favore, ve ne sono almeno 2 che remano contro…

Fino a prima del duemila potevi cambiare vita, andare in un altro posto e ricominciare da zero.

Nell’era digitale la tua vecchia vita ti segue e potrebbe saltare fuori proprio quando meno te lo aspetti, e grazie alla legge di Murphy rispunta sempre quelle cattive che non  vorremo far sapere…

Ti riconosci in una di queste frasi qui sotto?

Tanti colloqui, nessun lavoro,

oppure

non mi chiamano dopo il colloquio,

mando curriculum ma nessuna risposta

E tante belle situazioni simili.

Il copione ormai si ripete da mesi, da un anno o anche due:

eppure il colloquio era andato bene, la mia candidatura era la migliore, perché hanno preso un altro con metà delle mie capacità?

Che non ti venga risposto quando mandi il curriculum è normale, le percentuali di successo sono simili a quelle di mandare una lettera ad una bellissima ragazza che non conosci e chiedergli di sposarti.

Vedremo in seguito come aumentare la possibilità di trovare lavoro, cambiare in meglio o con stipendio più alto.

Oggi il nostro obiettivo è un altro, cioè salvaguardare la nostra reputazione online.

Una strategia globale di protezione in 3 semplici passi:

  1. Motori di ricerca
  2. email
  3. Social

 

Motori di ricerca, Google Bing, Qwant, ecc. ecc.

Prima cosa da fare per proteggersi, per tutelare la reputazione ed in fondo anche la vostra Privacy è avere il controllo assoluto su cosa esce nei primi risultati dei motori di ricerca quando viene digitato il nostro nome:

Meglio non esserci che esserci in negativo!

Molte persone si cercano giornalmente per vedere cosa succede, cosa appare nei risultati, altri mai.

Guardarci tutti i giorni, non è molto salutare, anche perché a meno che tu non sia famoso difficilmente cambiano le cose da un giorno all’altro.

Non averci mai guardato è peggio, chissà se c’è qualche sorpresa non molto piacevole digitando il tuo nome?

Nel 2018 aumenterà ancora la percentuale dei datori di lavoro che cercano online il profilo del candidato prima di prendere la decisione finale, per vedere se ciò possa arrecare danno all’immagine dell’azienda.

Anche se l’azienda non ha una vera e propria immagine pubblica da difendere, poco cambia, prima si prendevano informazioni solo per amici degli amici, oggi oltre a quello si aggiunge un paio di ricerche veloci su Google e Facebook.

Nessuno vuole assumere un polemico che sta tutto il giorno a polemizzare con tutto e tutti.

La reputazione è quella cosa che ti fa arrivare o non arrivare cose buone senza che tu ne sia al corrente:

le persone parlano bene di te, probabilmente avrai contatti, contratti o offerte di lavoro, al contrario se la tua reputazione non è buona, verso di te non arriva niente e tu non capirai mai il perché…

Non possiamo avere il 100% di controllo sulla nostra reputazione online o offline!

Il 100% no, ma online ha qualche vantaggio, se qualcosa non è nella prima pagina di Google già la vedranno in pochi, dalla quarta pagina in poi praticamente nessuno ed anche il valore attribuito da chi ha cercato è minore, data l’equazione ormai diffusa che Google sa cosa stiamo cercando e ce lo fa vedere nelle prime pagine.

Per essere operativi bisogna sapere prima da dove partiamo, quindi fai una bella ricerca sui motori di ricerca digitando il tuo nome e cognome.

Cose buone o cattive nella prima pagina di Google?

Non importa cosa rende devi acquistare subito un nome dominio particolare!

Stiamo parlando di reputazione sul web, online, se oggi è buona la tua reputazione non è detto che lo sia anche domani…

Come difendersi dalle varie fonti web con il nostro nome stampato sopra che non ci piacciono, come agire per trasformarle, diminuire il loro potere ed infine come prevenire questo quando non è ancora accaduto.

Devi registrare il prima possibile nomecognome.it e/o anche .com, sostituendo logicamente nome-e-cognome con il tuo vero nome e cognome.

La reputazione online sta diventando più importante di quella reale offline per trovare lavoro, per essere presi in considerazione dalle aziende, che cercano cervelli come il tuo e sono pronti a pagarli bene.

Perché è così importante il nostro nome e cognome nel sito?

Ci serve a muovere il risultato che non ci piace:

prima lo facciamo scorrere verso il basso, scendendo dalle prime posizione alle medie o ultime, poi con un altro piccolo lavoro aggiuntivo cacciamo il risultato incriminato in seconda pagina, dove è probabile che causa mancanza di traffico che l prima pagina genera, continui a scendere ancora verso l’oblio delle pagine che nessuno mai guarda.

Ci sono anche altri motivi per cui va comprato tale nome dominio:

vari marketer di notevole successo, dopo vari siti web dai nomi mirabolanti, super aggressivi e perfetti per il marketing, finiscono sempre per chiamare il loro sito web principale con il loro nome e cognome.

Ricerca Google con nome e cognome, Neil Patel.

 

Il nome della persona è dopo il volto una delle cose a cui dedichiamo più attenzione, in fondo il nome identifica le persone, le distingue una dall’altra:

si è visto che il suo valore è maggiore rispetto a chiamare il proprio sito web in qualsiasi altro modo.

Facilita la crescita e la diffusione del proprio Brand personale e non ci limita ad una sola impresa o attività.

Quindi registrare il nostro dominio nomecognome.it/com è buono anche per futuri progetti imprenditoriali in qualsiasi settore.

Il nostro nomecognome ci permette di dominare più facilmente la prima pagina e quindi aumentare le possibilità di trovare lavoro!

Abbiamo visto sopra come Neil Patel monopolizza la prima pagina dei risultati di Google, partendo proprio dal sito neilpatel.com poi con Linkedin, Facebook, Twitter, Youtube ed infine un’altra sua creatura che però non ha le sue generalità nell’ URL.

Probabilmente Patel che è uno dei marketer più famosi e più influente degli ultimi anni monopolizzerebbe la prima pagina anche senza il suo firmarsi, ma sceglie ugualmente di usare tale sistema, vediamo di capire perché lo fa.

Più facile, Brand Personale, controllo assoluto di cosa vedono i suoi potenziali clienti.

Più facile perchè digito il suo nome e cognome, non il nome di una ditta che automaticamente farà saltare fuori anche le imprese in concorrenza con me nei risultati:

a meno che non vi siano una marea di Neil Patel strafamosi che si occupano anch’essi di marketing, lui l’originale può dormire sogni tranquilli, nessuno lo scalzerà dalle sue posizioni.

Come usare il nomecognome nel nel costruire o difendere la tua reputazione online!

Fino a che non ci serve il nostro nomecognome dominio inutile tenerlo attivo, spenderemo meno avendo solo la tariffa annuale di registrazione dominio, ma se cercando il nostro nome dovessero saltare fuori cose poco piacevoli è arrivato il momento di darsi da fare.

Attiviamo subito il dominio nomecognome.it o .com acquistando un servizio di hosting e lo rendiamo almeno un po’ rilevante, nel senso che non deve essere vuoto, con pagine non aggiornate dal 1999 o peggio ancora senza nessun contenuto all’interno.

Non serve molto, anche una presentazione di noi stessi fatta bene con i vari link ai progetti passati in cui abbiamo lavorato o collaborato può bastare:

in fondo la ricerca è stata fatta usando il nostro nome e cognome e noi gli stiamo proprio dicendo chi siamo.

Con buona probabilità il nostro sito anche se è online da solo pochi giorni, dato che corrisponde perfettamente URL verso query cercata, andrà nella prima posizione, massimo seconda terza per poi salire.

Abbiamo fatto il primo passo per modificare la SERP(pagina dei risultati di ricerca dal motore di ricerca), che cercare il nostro nomecognome rende sul web:

Uno dei dieci risultati è sotto il nostro controllo, ora tocca agli altri nove!

Abbiamo appena scoperto che nelle prime posizioni del motore di ricerca c’è un risultato che non ci piace per niente, qual è il sistema più veloce per farlo sparire?

Chiedere al proprietario del sito che si vede nei risultati di ricerca, se per favore può togliere tale Post, foto, video che vi riguarda e danneggia la vostra reputazione.

Chiedere di rimuovere un qualcosa che ha sotto controllo qualcun altro è sempre un’operazione da fare con gentilezza e senza minacciare mai, neanche velatamente.

C’è il rischio di fare molto peggio ad usare minacce e toni aggressivi arroganti.

Colui che hai minacciato o fatto qualcosa, al 99% dei casi trasformerà tutta la faccenda in pubblicità, dandogli il maggior risalto possibile.

Ecco allora che non solo ti rovini la reputazione per aver usato metodi non civili ora, ma il risultato che volevi rimuovere diventerà molto più popolare e pure seguito da altri simili negativi su di te.

La tua reputazione online è ormai Globale, non locale!

Puoi essere un cittadino modello a casa tua ed un criminale in un paese straniero, alcune informazioni nel mondo reale non raggiungono tutti e tutto.

Sul web è diverso, qualche clic e se hai fatto qualche cassata grossa, puoi stare tranquillo che salterà fuori facilmente cercando il tuo nomecognome.

Quindi mentre richiediamo se per favore possono toglierci Post-video-blog-forum ecc. è sempre bene iniziare la strategia di difesa, usando come abbiamo visto la potenza di cosa c’identifica comunemente.

Tale potenza può pure essere amplificata:

usando sempre il vostro nome e cognome per registrarvi e/o come nome utente, farete in mondo di avere un profilo sui vari social del momento.

Questo grazie alla forza ed hai milioni di ricerche fatte per trovare Facebook, Instagram, Twitter ed altre, fa salire il vostro profilo social facilmente nei primi risultati di google o altri motori di ricerca.

Siamo a metà dell’opera…

Con solo questi piccoli accorgimenti abbastanza veloci da mettere in pratica, avrai sicuramente occupato fra i tre ed i dieci risultati della prima pagina dei risultati, vedremo come monopolizzare il resto in un prossimo post dove continuerò a parlare di come difendere la tua reputazione online.

 

 

A presto!

Max

max@bartamax.com

 

 

 

Back To Top