skip to Main Content
BartaMax Logo

Libera l'imprenditore che c'è in te e crea la tua Libertà Finanziaria sul web!

 

Il mio nome è Max ed ho fondato bartamax.com quando mi sono reso conto che molti non dicono la verità sul web, non dicono davvero come si guadagna con e su internet:

dicono solo quello che le persone vogliono sentirsi dire.

Apri un blog, crei il tuo sito e-Commerce, lo automatizzi e giri il mondo in barca a vela mentre il tuo sito web continua a vendere sempre di più.

Per coloro che soffrono il mal di mare o la barca gli va stretta, possono rimanere in spiaggia guardando con un occhio il mare con l'altro il telefono che ogni minuto ci dice che abbiamo venduto qualcosa.

Sai cosa, voglio provarci anche io, del resto è tutto così facile, se ci riescono quei nerd insignificanti americani, io che discendo da Leonardo da Vinci in pochi mesi faccio i fantastiliardi!

Questo pensano molti leggendo i mirabolanti guadagni di alcuni personaggi del panorama www in Italia.

Le cose non stanno così!

Guadagnare soldi sul web per chi non è pratico di questo mondo, è più difficile che nel mondo reale, l'unica grande differenza è l'investimento monetario con cui iniziare:

enorme fuori, molto piccolo almeno all'inizio sul web.

Meglio una verità scomoda che una dolce bugia, quando si tratta di migliorare la nostra vita.

Niente paura, se molti hanno sprecato enormi quantità di tempo denaro ed energia è perché non sapevano la strada, si illudevano che dato il web è così enorme basta poco per fare i soldi.

Infatti hanno ragione, basta poco per farli, però bisogna azzeccare il giusto poco, altrimenti ci rimetterai sempre e comunque.

 

Su bartamax ci sono e vi saranno sempre di più consigli operativi:

  • Dove si guadagna di più?
  • Come si aumentano i clienti?
  • Come si stabilisce che sono vanity metrics o le chiavi segrete del nostro progetto?
  • Come si combattono i nostri limiti interni che frenano il nostro percorso?
  • Perché non trovi lavoro e come trovarlo.
  • Cosa conta davvero, guadagnare o risparmiare?
  • Come attirare il giusto tipo di visitatori?
  • Quali clienti sono i migliori?
  • Come riconoscere chi si fa perdere solo tempo e chi sta per comprare.

Queste ed altre domande trovano risposta su BartaMax, in modo pratico ed utile, non solo grandi castelli di carta campati in aria.

Alcuni Post sono e saranno più leggeri, ma il succo è in quelli pesanti:

metodi, tecniche, strategie e trucchi per svoltare, per essere di più di quello che eravamo e che avevamo ieri.

 

 

Successo Personale

caratteristiche positive uomo
Shopping Cart 957742 1920

Il primo requisito di un eCommerce che vende… e guadagna!

La nicchia, il prodotto, il prezzo, la presentazione ecc. ecc. non contano poi molto se…

Che vendere è difficile lo sappiamo, vendere con un e-Commerce può esserlo ancora di più:

il come guadagnare lasciamolo da parte per questa discussione, molti e-Commerce vendono quando va bene 3 prodotti mese, altri a questo numero non c’arrivano neanche in un anno.

Cosa hanno sbagliato, la SEO, la SERP, la loro strategia PPC (Pay Per Click), o qualcos’altro ancora?

Casualmente cercando tutt’altro, ho visto un’inserzione su FIVERR con una copy veramente ben fatta, non ne avevo bisogno ma ho cliccato ugualmente per vedere chi fosse il genio che l’aveva scritta.

La sezione era quella SEO, dove ognuno dei Freelancer si sbracciava nel cercare di far passare il messaggio che lui era il più bravo di tutti, aveva master, anni di esperienza, eccetera eccetera.

Una grande cacofonia da cui si salvava una sola inserzione, che con solo 4 parole si staccava dalla massa di 100 volte:

Prima pagina Google garantita!

Quanta verità in queste poche parole, le persone non vogliono la SEO, i più non sanno nemmeno cosa è davvero, i clienti, cioè coloro che cacciano il soldo frusciante, vogliono risultati concreti:

andare in prima pagina dei risultati di Google.

Il solo fatto che ha questa brillante copy, invece che la solita lagna di quanto sono bravo/a io non lo è nessuno, la dice lunga sulle sue capacità:  normale che venda più degli altri(aggiungere garantita è un altro colpo mica male).

Aggiungo che nessuno può garantire la prima pagina di Google.

Esistono dei buoni metodi per andarci, ma garantire che ci vada è impossibile, salvo aver forzato i server di Google e quindi inserito i propri indirizzi manualmente nella prima pagina.

Se la garanzia è del tipo soddisfatti o rimborsati, cioiè se non ti fa arrivare nella prima pagina di Google ti rende i soldi, allora tutto quadra e buon idea di marketing per attrarre nuovi clienti.

 

Torniamo all eCommerce e vediamo quali sono quelli che funzionano:

Che sia un prodotto di nicchia, che il nostro prezzo sia competitivo, che il nostro sito web e quindi i prodotti in vendita si presentino bene, siano facili da trovare, che l’assistenza post-vendita funzioni non sono quello che fa avere successo:

sono il minimo indispensabile per stare sul mercato, se mancano questi requisiti inutile anche provarci.

Ecco dove la copy di prima si adatta perfettamente alla nostra situazione dell’e-Commerce, se vuoi vendere davvero devi andare in prima pagina di Google, altrimenti le tue vendite saranno sempre sporadiche.

Purtroppo Google è sul web da vari anni, quando è partito siti web, Blog e negozi online erano molti meno di ora, ma lui giustamente non cambia:

nella prima pagina dei risultati ci sono solo 10 posti.

Quindi andare in prima pagina tocca a pochi, la seconda ad altri dieci, la terza… è già troppo lontana la seconda.

Le persone hanno un alto grado di fiducia in Google, questo le porta raramente ad andare oltre la prima pagina:

Il pensiero inconscio è che se Google non ce lo rende nella prima pagina, abbiamo semplicemente sbagliato le parole di ricerca:

invece di guardare 10 pagine, cancelliamo, scriviamo una nuova frase(query) e premiamo invio.

Prima pagina Google garantita!

Riuscire ad andare e restare stabilmente nella primi pagina dei cervelloni di Mountain View come abbiamo visto è abbastanza semplice:

basta pagare!

Abbiamo visto però nei precedenti Post che pagare per far arrivare i visitatori, è un’attività ad alto rischio, soprattutto ora che i negozi sono tanti e il costo di ogni singolo click è aumentato notevolmente.

Dovremmo esserci senza pagare!

Intanto vi rivelo un segreto di pulcinella:

i risultati gratis non sono dieci,  sono nove più le immagini, che aumenta ancora il grado di difficoltà dell’arrivare in modo organico(cioè naturalmente senza cacciare i soldi) alla prima pagina.

Chi riesce ad arrivare stabilmente nella prima pagina senza spendere ha buone probabilità di sopravvivere, sempre con prezzo, nicchia, ecc. ecc. tutto a posto.

Arrivare in prima pagina è facile!

Non ho resistito, ho dovuto dirlo, le mie conoscenze di SEO sono molto buone, ma non stellari, uso pochissimo il reparto social e tutto il resto della banda, eppure nonostante questo dove ho collaborato i siti riescono ad arrivare in prima pagina.

Qualche volta, per qualche tipologia di ricerca.

Arrivarci sempre per ogni tipo di parola ricercata che riguardi anche lontanamente il nostro eCommerce è cosa differente e sarà impossibile senza una o entrambe queste condizioni:

  a) supervisitato da persone contente.

  b) Paghiamo Google.

Un po’ meglio va a chi è sul mercato da lungo tempo, ha acquisito un ranking alto di fiducia ed ha potuto espandere la conoscenza del suo marchio quando la concorrenza era molto minore:

questo non vuol dire che vive di rendita, l’esatto contrario:

ha dalla sua l’anzianità e la conoscenza del proprio marchio, ma se non propone continuamente, non si aggiorna stando al passo con i tempi, sarà difficile che riesca a sopravvivere con la roba vecchia.

 

 

Max

max@bartamax.com

 

Back To Top