skip to Main Content

Ciao sono Max la persona vera dietro a BartaMax.com, dove racconto la mia storia, in modo da sciogliere dubbi e paure che alcuni hanno prima di buttarsi sul web, quale che sia il loro obiettivo.

Nato nel millennio ormai passato, amo le destinazioni lontane, osservare e comprendere culture differenti; ho un lavoro che presto cambierò(sarete i primi a saperlo) e non mi arrendo mai.

Uso le difficoltà di ogni giorno per diventare una versione ancora migliore di me stesso,

Una versione che raggiunga il Proprio Unico Successo personale che identifico in una vita libera da impegni che devo fare controvoglia in un posto di lavoro che non è certo il mio ideale di vita.

Una Versione libera finanziariamente e quindi in grado di vivere la propria vita al massimo

Successo Personale

caratteristiche positive uomo
Motivational 999247 1920

Perché succede quello che ti aspetti accada

La chiamano profezia auto avverante, il loop azione-reazione del titolo, ma un’altra definizione usata di frequente è The Expectancy Theory.

Tradotto letteralmente sarebbe Teoria dell’aspettativa che fa abbastanza schifo e non c’entra un bel niente con il significato che ha in lingua inglese.

In pratica visto che siamo a fine anno ed i buoni propositi si sprecano, quasi quanto i panettoni ormai super scontati, i nostri Goals hanno maggiore o minore probabilità di accadere, in base a quanto riteniamo possibile, probabile che li faremo.

Per fare qualsiasi cosa che non ci obbliga nessuno a farla serve principalmente la motivazione:

essa è data da quanto crediamo che quella particolare azione, abitudine, comportamento, ci porti di buono nella nostra vita.

Fosse solo così sarebbe troppo facile e nessuno fumerebbe più o ingrasserebbe, saremo tutti degli automi perfetti super salutisti.

Purtroppo o per fortuna non è così, c’è un’altra componente importante perché la motivazione regga:

quanto crediamo, quanto siamo convinti che saremo in grado di fare quella azione abitudine comportamento, per il tempo necessario ad avere risultati.

In pratica:

se non credo che il mio obiettivo valga la pena, mai riuscirò a portarlo a termine

se non credo che pur essendo importante per me, non ho i mezzi per farlo, non riuscirò ugualmente a farlo

infine, se non credo di avere “le palle” per fare ciò che è necessario, ugualmente il fallimento è certo!

Come notiamo subito, non è colpa degli altri, nessuno ci fa qualcosa di male, il più delle volte sabotiamo da soli le nostre stesse azioni.

Siccome per ora ho parlato molto ma poca pratica, vediamo questo principio nel reale:

se io credo che l’unico modo per fare soldi sia ereditarli o partire con un bel gruzzolo vinto in qualche modo, rimarrò sempre uno spiantato, o almeno non farò mai il salto da stare bene ad abbondanza.

Ogni volta che avrò davanti scelte anche a basso rischio che mi permetterebbero di fare il salto di qualità, farò in modo di auto sabotarmi, scegliere la strada che porta al rimanere dove sono.

Avrete sicuramente sentito o addirittura pronunciato la frase:

“eh, ma per lui è tutto più facile, ha le spalle coperte, oppure ha questo e quell’altro…”

A volte è pure vera, ma spesso è solo una motivazione differente a fare un progetto riuscito ed uno fallito, è la disponibilità a fare anche quel passo in più, quell’ora in più, tentare di nuovo, vendere l’auto per realizzare il proprio sogno.

Elon Musk fresco di 220 milioni di dollari incassati dalla vendita della partecipazione in Paypal, decide di lanciarsi una nuova impresa, visto che capitale ne aveva.

Fin qui niente di strano, il bello arriva quando le sue società non vanno e a lui sono rimasti solo gli spiccioli del denaro preso.

Pochi avrebbero preso i 20 milioni rimasti e buttati anch’essi nella sua società, con il rischio di ritrovarsi fallito e povero, come ha fatto il caro Musk.

Se non lo avesse fatto sarebbe fallito e rimasto con i 20 milioni, invece essendo pronto a fare il passo in più, rischiare di più, andare avanti con la sua idea nonostante tutto e tutti, è riuscito nel suo intento.

Quanti sono pronti a fare più e di più per riuscire?

Molti vogliono fare i soldi o avere successo in qualche campo senza cambiare il proprio stile di vita:

mi dispiace dirlo, ma così raramente accade, dovresti essere davvero già ricco per fare questo, e probabilmente il comportamento giusto lo avresti fin da piccolo…

Continuando a fare quello che hai sempre fatto è da pazzi aspettarsi che accada qualcosa di diverso!

La frase sopra, attribuita di solito ad Einstein che sembra abbia passato la vita a sparare aforismi per i posteri, invece che studiare matematica, descrive bene quello che molti vogliono dalla vita:

avere soldi ma non sbattersi per averli, dimagrire ma continuando a mangiare porcherie, avere belle donne senza avere le qualità necessarie perché una donna non dico bella, anche normale si possa interessare a loro.

Certo la vita è fatta pure di fortuna, ma una sana determinazione può passare indenne a molti ostacoli, quelli che per noi risultano essere ostacoli insormontabili che ci fanno fermare magari ad altre persone è solo normale amministrazione che il riuscire, l’avere successo comporta.

Se sei pronto a fare quel passo in più necessario a riuscire, il 2018 sarà il tuo anno fortunato, altrimenti quasi sicuro che rimani semplicemente dove sei!

Max

max@bartamax.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top