skip to Main Content
BartaMax Logo

Libera l'imprenditore che c'è in te e crea la tua Libertà Finanziaria sul web!

 

Il mio nome è Max ed ho fondato bartamax.com quando mi sono reso conto che molti non dicono la verità sul web, non dicono davvero come si guadagna con e su internet:

dicono solo quello che le persone vogliono sentirsi dire.

Apri un blog, crei il tuo sito e-Commerce, lo automatizzi e giri il mondo in barca a vela mentre il tuo sito web continua a vendere sempre di più.

Per coloro che soffrono il mal di mare o la barca gli va stretta, possono rimanere in spiaggia guardando con un occhio il mare con l'altro il telefono che ogni minuto ci dice che abbiamo venduto qualcosa.

Sai cosa, voglio provarci anche io, del resto è tutto così facile, se ci riescono quei nerd insignificanti americani, io che discendo da Leonardo da Vinci in pochi mesi faccio i fantastiliardi!

Questo pensano molti leggendo i mirabolanti guadagni di alcuni personaggi del panorama www in Italia.

Le cose non stanno così!

Guadagnare soldi sul web per chi non è pratico di questo mondo, è più difficile che nel mondo reale, l'unica grande differenza è l'investimento monetario con cui iniziare:

enorme fuori, molto piccolo almeno all'inizio sul web.

Meglio una verità scomoda che una dolce bugia, quando si tratta di migliorare la nostra vita.

Niente paura, se molti hanno sprecato enormi quantità di tempo denaro ed energia è perché non sapevano la strada, si illudevano che dato il web è così enorme basta poco per fare i soldi.

Infatti hanno ragione, basta poco per farli, però bisogna azzeccare il giusto poco, altrimenti ci rimetterai sempre e comunque.

 

Su bartamax ci sono e vi saranno sempre di più consigli operativi:

  • Dove si guadagna di più?
  • Come si aumentano i clienti?
  • Come si stabilisce che sono vanity metrics o le chiavi segrete del nostro progetto?
  • Come si combattono i nostri limiti interni che frenano il nostro percorso?
  • Perché non trovi lavoro e come trovarlo.
  • Cosa conta davvero, guadagnare o risparmiare?
  • Come attirare il giusto tipo di visitatori?
  • Quali clienti sono i migliori?
  • Come riconoscere chi si fa perdere solo tempo e chi sta per comprare.

Queste ed altre domande trovano risposta su BartaMax, in modo pratico ed utile, non solo grandi castelli di carta campati in aria.

Alcuni Post sono e saranno più leggeri, ma il succo è in quelli pesanti:

metodi, tecniche, strategie e trucchi per svoltare, per essere di più di quello che eravamo e che avevamo ieri.

 

 

Successo Personale

caratteristiche positive uomo
E Commerce 1606962 1280

Il tuo negozio di e-Commerce è destinato al fallimento

Certo che guadagnano i siti di e-Commerce, solo che tu non sarai tra quelli!

Migliaia di nuove idee all’anno, nuovi negozi virtuali uno dietro all’altro delle categorie merceologiche più disparate che aprono ed immancabilmente chiudono:

solo pochi intrepidi che conoscono il loro mercato e sono in grado di mettere in piedi strategie di Personal Branding avanzate riescono a sopravvivere e a portare a casa la pagnotta.

Normalmente queste mosche bianche investono tempo ed energie per anni a crearsi il proprio Brand e solo dopo iniziano a vendere qualcosa., il contrario non funziona molto.

L’imprenditore digitale in Italia ha un grosso problema:

questo problema si chiama sistema di tassazione dello Stato Italiano.

Quello sopra è il primo, il secondo è le bufale che girano su internet, in particolare quella che fino a 5000 euro di incassi puoi fare a meno della partita IVA.

Non sono un commercialista, ma questa legge la conosco bene:

qualsiasi attività che possa definirsi in qualsiasi modo continuativa è soggetta all’iscrizione alla camera di commercio e partita Iva, nonché a pagare i contributi spettanti alla categoria.

Non importa la cifra quello che distingue è la modalità in cui esercitiamo la nostra attività:

a) Una Tantum possiamo beneficiare della ritenuta d’acconto e del tetto dei 5000 euro

b) Continuativa, non importa quanto vendiamo dobbiamo rispettare tutta la normativa.

Il commercio Online ricade sempre nella continuativa!

Ma io ho venduto solo una cosa, quindi rientro nelle attività occasionali, caro Max ti stai sbagliando!

Spero per te che sia così, purtroppo la Guardia di Finanza la pensa allo stesso modo:

qualsiasi attività su internet con negozio, cioè e-Commerce ha carattere continuativo, se vendi un solo articolo da 3,50euro è un tuo problema, non certo del Ministero delle Finanze.

Se prima di internet non era così facile dividere un’attività occasionale da una continuativa, con il web questo problema non si pone:

tutti fanno l’e-Commerce perché puoi vendere 24 ore su 24 anche quando dormi, compresi Sabati, Domeniche, Natale e Pasqua.

Più continuativa di così non credo sia possibile!

Ben, anzi male, perché le spese oltre all’iscrizione alla camera di commercio e conseguente Partita iva , aumentano di altre 3500 euro circa per il pagamento dei contributi spettanti a chi opera nel commercio:

Questo vale per un euro, come per 10 milioni di euro, NON C’é DIFFERENZA!

 

Chi ha un negozio fisico è avvantaggiato e di molto:

Un’attività fisica reale già aperta è un aiuto non indifferente, permette di tentare l’avventura online con ana serie di vantaggi:

1) Conoscenza delle problematiche relative alla compravendita di beni

2) Partita Iva ed obblighi di legge contributivi già in essere e quindi niente spese su questo fronte.

3) Maggiore aderenza alla reltà, dato che si conosce quello che andremo a vendere, sappiamo come ragionano i potenziali clienti.

4) Può usare il web per liberarsi di prodotti che nel negozio non vanno molto, inoltre può creare offerte speciali solo per il proprio e-Commerce senza deprezzare gli articoli proposti nel negozio fisico.

 

La dura realtà dell’e-Commerce:

Ho accennato nell’altro articolo che i grandi guadagni del commercio elettronico sono spartiti tra pochi grandi player, che non solo stanno monopolizzando il mercato ora, lo faranno sempre di più nel futuro.

Amazon, Ebay, Yoox, Zalando ed altri hanno strutture milionarie quando non miliardarie alle spalle, si possono permettere di lavorare per anni in perdita e molti di loro lo hanno fatto.

Possono fare Dumping(vendere sottoprezzo) per lunghi periodi di tempo senza che questo cambi di una virgola il loro risultato finale:

le recupereranno in pochi giorni appena i concorrenti saranno fatti fuori.

Hanno budget enormi, milionari che dedicano continuamente alla pubblicità, alla promozione del loro Brand e all’incanalare i possibili futuri clienti verso i loro shop virtuali.

Una singola pubblicità loro, costa più di quanto una persona normale possa spendere totalmente per tutto il suo progetto di e-Commerce.

 

Davvero pensavi di vincere tu?

Meglio ridere, altrimenti viene da piangere per quanto sei naive…

pensandoci bene anche il tuo tentativo di e-Commerce li rende contenti:

venderai poco ma spenderai costantemente tentando di aumentare il giro d’affari.

Guarda caso, sono proprio loro che vendono questi servizi:

Amazon ha uno dei più grandi cloud al mondo, i provider piccoli e grandi si appoggiano quasi tutti ai suoi server; Paypal è di Ebay, che ti pela la commissione sulle poche vendite che riesci a fare; di Google è inutile parlane, se non vuoi non gli dai un soldo direttamente, ma lo farà qualcun altro al posto tuo, ed i soldi li ha presi prima da te.

 

Non è tutta colpa tua!

Ovunque si dice che il commercio online è il futuro, decine centinaia di libri e <blog ci raccontano ogni giorno su come sia facile guadagnare senza fare assolutamente niente.

Redditi Passivi li chiamano, solo non dicono che:

1) non sono mai totalmente passivi.

  2) Arrivare a quel punto è difficile e pochi c’arrivano

Qualcuno invece di prendere i soldi al buio doveva avvisarti che sel mondo reale è difficile sopravvievere, nel web lo è ancora di più.

Inoltre il west selvaggio con l’assegnazione gratuita delle terre è passata da un pezzo, ora ci sono realtà enormi con capitali stratosferici ed hanno un solo obiettivo:

vendere sempre di più rubando fette di mercato agli altri, fino al giorno che rimangono solo loro.

 

Nonostante tutto l’ecommerce può essere una buona idea:

Nel prossimo articolo vedremo come è possibile percorrere una strada diversa dalla massa che prova l’e-commerce e ne esce immancabilmente con meno soldi di quando aveva iniziato.

Max

max@bartamax.com

 

Back To Top