skip to Main Content
BartaMax Logo

Libera l'imprenditore che c'è in te e crea la tua Libertà Finanziaria sul web!

 

Il mio nome è Max ed ho fondato bartamax.com quando mi sono reso conto che molti non dicono la verità sul web, non dicono davvero come si guadagna con e su internet:

dicono solo quello che le persone vogliono sentirsi dire.

Apri un blog, crei il tuo sito e-Commerce, lo automatizzi e giri il mondo in barca a vela mentre il tuo sito web continua a vendere sempre di più.

Per coloro che soffrono il mal di mare o la barca gli va stretta, possono rimanere in spiaggia guardando con un occhio il mare con l'altro il telefono che ogni minuto ci dice che abbiamo venduto qualcosa.

Sai cosa, voglio provarci anche io, del resto è tutto così facile, se ci riescono quei nerd insignificanti americani, io che discendo da Leonardo da Vinci in pochi mesi faccio i fantastiliardi!

Questo pensano molti leggendo i mirabolanti guadagni di alcuni personaggi del panorama www in Italia.

Le cose non stanno così!

Guadagnare soldi sul web per chi non è pratico di questo mondo, è più difficile che nel mondo reale, l'unica grande differenza è l'investimento monetario con cui iniziare:

enorme fuori, molto piccolo almeno all'inizio sul web.

Meglio una verità scomoda che una dolce bugia, quando si tratta di migliorare la nostra vita.

Niente paura, se molti hanno sprecato enormi quantità di tempo denaro ed energia è perché non sapevano la strada, si illudevano che dato il web è così enorme basta poco per fare i soldi.

Infatti hanno ragione, basta poco per farli, però bisogna azzeccare il giusto poco, altrimenti ci rimetterai sempre e comunque.

 

Su bartamax ci sono e vi saranno sempre di più consigli operativi:

  • Dove si guadagna di più?
  • Come si aumentano i clienti?
  • Come si stabilisce che sono vanity metrics o le chiavi segrete del nostro progetto?
  • Come si combattono i nostri limiti interni che frenano il nostro percorso?
  • Perché non trovi lavoro e come trovarlo.
  • Cosa conta davvero, guadagnare o risparmiare?
  • Come attirare il giusto tipo di visitatori?
  • Quali clienti sono i migliori?
  • Come riconoscere chi si fa perdere solo tempo e chi sta per comprare.

Queste ed altre domande trovano risposta su BartaMax, in modo pratico ed utile, non solo grandi castelli di carta campati in aria.

Alcuni Post sono e saranno più leggeri, ma il succo è in quelli pesanti:

metodi, tecniche, strategie e trucchi per svoltare, per essere di più di quello che eravamo e che avevamo ieri.

 

 

Successo Personale

caratteristiche positive uomo
Skills Necessari Per Vivere Di Web Cartello Stradale

Le abilità Necessarie per Vivere di Web sono poche, ma indispensabili!

Curiosità, apprendimento continuo, sperimentazione e resistenza ai fallimenti, sono le abilità necessarie minime per mangiare grazie alla rete(anche vestirsi, bollette,ecc.).

Quale è la più importante tra queste quattro?

Una, nessuna e centomila!

Se sei curioso tenderai continuamente a scoprire  nuove cose.

Scoprendo nuove cose le apprendi, le impari e sei pronto per sperimentare le nuove conoscenze nel mondo e vedere come vanno, se portano denaro o non servono a niente.

Sembra tutto troppo bello per essere vero, non credi anche tu?

Infatti non lo è!

Resistenza ai fallimenti 1° abilità necessaria.

Puoi essere curioso più di una scimmia, apprendere continuamente più di Elon Musk, sperimentare il doppio di Google, ma…

Inevitabilmente ci saranno piccoli e grandi fallimenti, strategie, tecniche, trucchi ed esperimenti che non andranno nella direzione sperata o addirittura contraria.

Uno dei migliori sistemi per non escludersi da soli è fallire spesso nelle piccole cose e fallire raramente  o meglio mai in quelle grandi.

La metodologia Lean Startup è perfetta per questo, ci permette di verificare nel modo più veloce se la nostra idea, la nostra ipotesi, la nostra congettura che esista un bisogno da soddisfare, è vera o falsa.

Ci permette di scoprire molto presto il singolo fattore decisivo:

c’è o non c’è chi ci paga per tale prodotto o servizio.

Persone disposte a pagare per la tua idea, ecco la difficoltà che devi superare.

Attenzione veramente piccola sfumatura che distingue chi fa i soldi a palate(pochi) e chi invece fallisce miseramente e in modo veloce.

le persone che ti dicono che un’idea favolosa, figa, fantastica, utilissima, indispensabile, non contano niente se non ti danno la carta di credito per fare la strisciata.

 

Il servizio più figo del mondo…

Qualche tempo fa, insieme ad un paio di amici ho messo in pratica, creato un servizio nell’ospitalità turistica favolosa:

Prezzo più che competitivo, rischio zero per l’acquirente ed un altra marea di benefit di notevole valore per l’eventuale cliente.

Abbiamo sparso la voce in giro, un po’ di pubblicità ed un sito web di nicchia con lettori in continuo aumento.

A chiunque, dico chiunque ne abbiamo parlato, sia turista che residente, ha espresso meraviglia per un servizio così alto ad un prezzo più che ragionevole, quasi regalato.

Tutti, ma proprio tutti ci ripetevano che avevamo trovato l’idea Giusta!

  • E’ una figata!

  • lo dico ai miei amici.

  • farete il tutto esaurito

  • davvero brillante, questa è davvero un’idea giusta!

  • and so on and on…

Quindi ci siamo organizzati, contattato i fornitori che ci servivano, tirato loro il prezzo e voilà pronti a partire!

 

Risultati strabilianti!

L’idea prodotto del costo intorno ai 100 euro è stata vista da migliaia di persone, con un numero totale di vendite pari a zero.

Preciso:

zero di zero, di zero, di zero!

Abbiamo toppato, come ben spiegato sopra, un concetto base:

prima testare l’idea, trovare tre clienti e solo dopo costruire un prodotto, una strategia intorno secondo i feedback ricevuti dalle prime interazioni REALI con i clienti.

Centinaia di ore di lavoro buttate al vento, quando qualche ora giorno per metterla alla prova sul mondo reale sarebbe stata sufficiente per farci desistere e prendere altre strade.

Sbagliare si paga molto caro!

Non dici sempre che i fallimenti aiutano a crescere, sono dove si riconosce il vero imprenditore da chi gioca soltanto…

Il non riuscire è cosa normale, che l’ipotesi non corrisponde al vero è cosa attesa, nessun problema faremo una nuova ipotesi fino a trovare quella giusta.

Abbiamo sbagliato perchè abbiamo portato troppo avanti il progetto prima di sapere se avremmo venduto il servizio oppure no.

Abbiamo sbagliato perché nonostante potevamo saperlo molto, ma molto prima, siamo falliti troppo tardi.

Troppa energia e tempo è stata sprecata in un progetto destinato a fallire:

fallisci presto, fallisci veloce!

Questo è lo slogan più o meno palese di molte start-up in ambito tecnologico della silicon valley:

prima sai se il tuo prodotto è una cagata pazzesca e meglio è, visto che puoi cambiare direzione prima di aver finito il capitale a disposizione.

Accorgersi che il prodotto non va e cambiare direzione spesso in modo totale è detto fare pivot.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top